Rovigo

 
 
 
 

 

ITINERARIO CLASSICO

 Rovigo

rovigo2Questa città è conosciuta anche con il nome di Città delle Rose citando una descrizione di Ludovico Ariosto ne L’Orlando Furioso: “la terra, il cui produr di rose le dié piacevol nome in greche voci” (L. Ariosto,Orlando Furioso, canto 3, 41, vv. 1-2).
Il nome latino Rhodigium deriverebbe quindi dalla parola greca ρόδον (rhòdon), ossia rosa e anche se è ormai noto il fatto che è in realtà un’elaborazione un po’ fantastica, la rosa resta un simbolo della città.
Con una visita guidata nel piccolo ma grazioso centro storico, assieme alle guide della nostra associazione si possono ammirare molti capolavori dell’edilizia privata di epoca veneziana come il Palazzo Roncale e il Palazzo Angeli e nella piazza centrale dedicata a Vittorio Emanuele II si trova la prestigiosa Accademia dei Concordi, un istituto culturale le cui collezioni ora sono esposte nel rinnovato quattrocentesco Palazzo Roverella che ospita importanti mostre temporanee.

Durante una escursione a Rovigo, non si può perdere una visita al particolarissimo Tempio della Beata Vergine del Soccorso, noto con il nome di Rotonda, su progetto di un collaboratore del Palladio a pianta centrale di forma ottagonale. La decorazione interna è ricchissima di dipinti allegorici per celebrare la Madonna e la repubblica veneta.
Rovigo ospita anche un modernissimo museo, “il Museo dei Grandi Fiumi“, all’interno dell’ex monastero degli Olivetani che illustra, anche grazie a siti di grandezza naturale e varie riproduzioni, l’evoluzione del territorio del Polesine facendo dei paralleli con altre popolazioni europee che si sono sviluppate vicino a corsi d’acqua.

Durata del percorso: 2 ore.